Archivio per Autore primaposizione

Ricambi sedute per sedie

ricambi sedute per sedie

I ricambi sedute per sedie si trovano facilmente in commercio e consentono di poter sostituire la parte deteriorata recuperando in questo modo la sedia e allungandone la vita. È possibile farlo anche con le poltrone da ufficio, infatti, le case produttrici mettono a disposizione tutte le parti di ricambio di una sedia da lavoro, in questo modo, acquistando il pezzo originale, si evita di alterare l’ergonomia della seduta. Le sedie da lavoro, infatti, hanno delle caratteristiche differenti rispetto alla classica sedia che deve accogliere l’operatore per diverse ore, l’intera giornata lavorativa, con un prezzo che è proporzionato a tutti gli optional che la stessa offre per dare il massimo confort.

I ricambi per sedie: utilissimi per evitare la sostituzione della seduta da lavoro

I ricambi sedute per sedie servono a sostituire solo ed esclusivamente la parte che si è danneggiata, e sono notevolmente molto più economici rispetto al dover sostituire tutta la sedia da lavoro. Acquistare il pezzo originale poi, messo a disposizione dalla casa madre è sicuramente certezza di ripristino di tutte le caratteristiche iniziali di confort, resistenza e sicurezza che hanno portato alla scelta d’acquisto iniziale. La possibilità poi di poter cambiare il colore della seduta consente anche di dare un aspetto diverso al proprio ufficio senza la necessità di comprare una nuova seduta.

Come ridare vita alla propria ergonomica

Gierre Sedute leader nazionale nella progettazione e produzione di sedute da lavoro e per la collettività, dota i suoi clienti di ricambi sedute per sedie, come anche di tutte le parti dell’ergonomica. Le sue creazioni inoltre sono in linea con le nuove tendenze di design e delle ultime tecnologie. L’azienda propone trenta programmi di seduta per dare al cliente la possibilità di trovare la sedia adatta alle proprie esigenze. Le ergonomiche Gierre Sedute sono totalmente personalizzabili nei colori e nei tessuti, con la possibilità di scegliere i sistemi di regolazione idonei alla propria esigenza lavorativa.

La sedia con schienale in rete per una seduta ultra confortevole

sedia con schienale in rete

Quando si parla di ergonomia di seduta da lavoro, si analizzano varie caratteristiche che la poltrona deve prevedere come i sistemi di regolazione, la base a quattro razze e i tessuti utilizzati come rivestimento. La sedia con schienale in rete centra il massimo confort, perché segue senza costringere le linee della schiena e anche perché ha un livello di traspirabilità maggiore rispetto a una seduta con schienale imbottito. La sedia con schienale in rete, è un’ottima soluzione per gli operatori che siedono per tante ore consecutive dietro la scrivana nello svolgimento delle loro mansioni, come i video terminalisti.

Lo schienale in rete della sedia da ufficio

Un’azienda produttrice di sedie da lavoro come Gierre Sedute, propone i suoi modelli di operativa e direzionale anche con lo schienale in rete, per consentire la massima possibilità di scelta della seduta da parte dell’utilizzatore finale. Un modello di seduta con lo schienale in rete rende l’aspetto dell’ufficio moderno ed è ideale per gli ambienti dinamici, dove gli operatori pur stando seduti al computer, si muovono in continuo per confrontarsi con i colleghi, senza la necessità di alzarsi dalla sedia. La rete dello schienale inoltre, consente i naturali movimenti della schiena senza mai costringerla in una posizione statica

Come si sceglie la propria poltrona ergonomica?

La scelta di un’ergonomica rispetto a un’altra va ampiamente ponderata secondo tanti fattori soggettivi che ne influenzano inevitabilmente la scelta. Se deve essere utilizzata per diverse ore, seduti al lavoro, dotarsi di una sedia con schienale in rete è la soluzione ottimale, per consentire un naturale riciclo d’aria; se invece l’ambiente è climatizzato per la stagione estiva, si può preferire una sedia dallo schienale imbottito, che utilizzi comunque materiali traspiranti idonei a sedute da lavoro. Anche i sistemi di regolazione sono fondamentali nella scelta di una buona ergonomica, oltre a far tenere il busto eretto, la seduta deve adattarsi all’altezza della persona che utilizza la sedia, il ginocchio, infatti, deve formare un angolo di 90°, come anche i gomiti regolando i braccioli.

Perché dotarsi di una sedia operativa visitatore con braccioli

sedia operativa visitatore con braccioli

La sedia operativa visitatore con braccioli è una seduta molto ergonomica, che consente all’ospite del professionista di avere una seduta comoda e confortevole. Dotarsi di tali arredi è una prerogativa degli uffici di professionisti, che offrono servizi ai loro clienti che richiedono del tempo per essere spiegati e anche per confrontarsi. Ad esempio in uno studio di un notaio, dove solitamente ci si reca per una stipula di un atto, l’ideale è avere una sedia operativa anche per il visitatore, che confortato dalla posizione comoda, presterà la giusta concentrazione alla sua pratica.

La sedia operativa utilizzata come seduta per il cliente

La sedia operativa visitatore con braccioli, non è indispensabile come seduta per i clienti, perché essendo molto professionale, il suo impiego non è ritenuto indispensabile dalla normativa sulla sicurezza sul lavoro, proprio perché il cliente è di passaggio, non deve rimanere tante ore a sbrigare del lavoro seduto alla sedia. Un ufficio ben curato e professionale può comunque dotarsi di operative per accogliere i clienti, dando anche all’ambiente un aspetto più professionale e curato, anche perché c’è la possibilità di coordinare la direzionale alle operative per avere un’armonia negli arredi. La poltroncina “Team” è un perfetto modello di operativa con braccioli su base a cinque razze con ruote, dal design lineare e dinamico, con la regolazione della seduta e lo schienale a contatto permanente, o sincronizzato, per dare un sostegno maggiore alla schiena. 

La poltrona operativa con braccioli: ottima come sedia da lavoro

Gierre Sedute, azienda leader del settore, progetta e produce sedute da lavoro e per la collettività, da oltre trent’anni, e propone diversi modelli di direzionali, di operative e di sedie conferenza, panche e divani da sala d’attesa.

Sono oltre trenta i programmi di seduta per garantire la massima personalizzazione e trovare la sedia adatta alle proprie esigenze. Nello stabilimento tutto italiano di Sant’Elena, in Veneto, è realizzato tutta la produzione di Gierre Sedute, sempre al passo con le ultime tendenze di stile e design. 

 

Quali sono le sedie direzionali da ufficio?

sedie direzionali da ufficio

Le sedie direzionali da ufficio sono poltrone ergonomiche che si trovano all’interno degli uffici dirigenziali che hanno un notevole impatto visivo dovuto proprio alla loro imponenza. Caratterizzate da uno schienale alto, le sedie, hanno una struttura in multistrato di faggio imbottito di poliuretano espanso indeformabile. Il tutto viene montato su una base a cinque razze con ruote girevoli, dotata d’importanti accessori tutti regolabili come ad esempio i braccioli. La poltrona direzionale è una seduta ergonomica con una maggiore importanza rivolta al design, che è più rifinito e raffinato, questa tipologia di sedia è utilizzata per mansioni differenti dai video terminalisti che, si dotano di una sedia operativa.

 Una sedia direzionale per ogni stile di ufficio

Le sedie direzionali da ufficio si presentano, come detto, nella maggior parte dei casi, con lo schienale alto e il rivestimento di pelle e lanciano un messaggio di professionalità a tutto l’ambiente. Lo stile classico però non è prerogativa degli uffici dirigenziali, per uno stile moderno, utilizzato soprattutto da giovani imprenditori, che hanno uno sguardo verso il futuro e le nuove tecnologie, è possibile adattare una direzionale in linea con il design scelto. La sedia direzionale da ufficio con lo schienale in rete è un esempio di poltrona dirigenziale che rispecchia questo stile moderno e dinamico, inoltre la seduta è altamente traspirante dotata di tutti i vari punti di regolazione, come dispone la normativa riguardante la sicurezza sul lavoro.

Quando occorre dotarsi di una direzionale e quando di un’operativa

Nella scelta degli arredi, capire se preferire le poltrone operative, oppure di sedie direzionali da ufficio, è una scelta delicata che va ponderata con molta attenzione. La scelta è condizionata dalla mansione dell’operatore che utilizzerà la sedia, se parliamo di un lavoro alla scrivania dietro a un computer si dovrà avere un’operativa ergonomica regolabile in più punti, se il lavoro svolto alla scrivania è di un manager più dinamico che non necessita quindi di stare tante ore nella stessa posizione la giusta scelta è la poltrona direzionale.

Come rivestire una sedia da lavoro?

rivestire una sedia

Come rivestire una sedia da lavoro per avere il massimo confort? È presto detto il tessuto utilizzato deve avere dei canoni ben precisi per completare una corretta seduta ergonomica. Particolare attenzione è da riservare al tessuto quando parliamo di una seduta da ufficio, i principi di ergonomia, infatti, riguardano anche i materiali di rivestimento utilizzati che devono rispondere a standard ben precisi: resistenza, traspirabilità, e facilmente lavabile.  Queste quattro caratteristiche servono per aumentare la vita della poltrona da lavoro, non si tratta solo di una questione estetica. La sedia da lavoro ha il compito di accogliere per l’intera giornata lavorativa l’operatore dietro la scrivania ed è comprensibile quindi che tutti gli elementi debbano confluire nella stessa direzione: rendere il più possibile confortevole la seduta.

Quanti tipi di rivestimenti sono possibili per una sedia da lavoro

Per rivestire una sedia da lavoro abbiamo alcune alternative che le aziende offrono come opzioni, maggiormente di design, per dare la possibilità di personalizzare le proprie sedute da ufficio in linea con il resto dell’arredamento. Gierre Sedute propone ad esempio per le direzionali o le operative varie tipologie di rivestimenti utilizzando tessuti idonei per realizzare una seduta da lavoro, tutto questo per dare la possibilità a una completa personalizzazione della poltrona da ufficio, che parte dalla comodità della seduta, abbraccia tutti gli optional e sistemi di sincronizzazione e di regolabilità, fino ad arrivare ai tessuti traspirabili e resistenti.

Sostituire il rivestimento della tua ergonomica è possibile.

Rivestire una sedia da lavoro sostituendo il vecchio tessuto ormai usurato dall’utilizzo è sicuramente possibile, infatti, se non riesci a sostituire completamente la sedia, puoi farle comunque una corretta manutenzione con un rivestimento tutto nuovo. Di solito le case produttrici delle sedie da lavoro danno anche la possibilità di sostituire il vecchio rivestimento, utilizzando lo stesso materiale iniziale oppure cambiarlo, dando un aspetto tutto nuovo alla sedia utilizzando un colore oppure un tessuto differente. Rigenerando così la tua ergonomica, alla quale sarai sicuramente affezionato.

  

Ricambi per sedie da ufficio

ricambi per sedie

Una buona sedia ergonomica ha un costo importante adeguato alle caratteristiche che deve avere, per essere definita sedia da lavoro, per questo motivo, ove possibile, è utile poter avere ricambi per sedie nel caso in cui qualche parte della nostra sedia si dovesse accidentalmente rompere. Le sedie ergonomiche da ufficio sono delle sedute da lavoro ben articolate, hanno delle caratteristiche che devono necessariamente seguire le norme europee in materia di ergonomia, che vanno dalla struttura portante in plastica rigida rinforzata oppure in acciaio cromato secondo la tipologia del modello, ai tessuti idonei per la traspirabilità e il comfort, alla base a cinque razze con ruote girevoli. 

Quali sono le parti delle sedie che più facilmente richiedono ricambi?

I ricambi per sedie da lavoro sono molto utilizzati nell’eventualità che occorra sostituire solo parte della nostra poltrona ergonomica, ad esempio una ruota che si spacca, oppure la base girevole che si rompe, o ancora i braccioli, sono tutte parti sostituibili che non vanno a incidere sull’ergonomicità della seduta. Le parti di ricambio per sedie possono essere acquistati originali presso l’azienda fornitrice della sedia stessa che sicuramente li metterà a disposizione del cliente, oppure si possono trovare anche di concorrenza, questo al fine di agevolare il recupero di una sedia che ha valore economico importante. Anche i tessuti di rivestimento o le parti del sedile o dello schienale possono essere tranquillamente sostituiti allungando così la vita della poltrona da lavoro.

Cosa proponiamo come ricambi

La Gierre Sedute si occupa di progettare e realizzare da tantissimi anni poltrone da ufficio e per la collettività, fornisce ai suoi clienti, come anche tutte le aziende che producono ergonomiche da lavoro, la possibilità di ricevere ricambi per sedie qualora fosse necessario a seguito di un’accidentale rottura oppure di usura dovuta all’utilizzo frequente. La Gierre Sedute è al passo con tutte le ultime tendenze tecnologiche, in materia di ergonomia, e di stile, attenta sempre a dare ai suoi clienti prodotti garantiti dal punto di vista qualitativo, e inserendo nelle sedute tutti gli optional necessari per rendere la sedia completamente personalizzabile così da consentire la scelta di una poltrona adatta alle proprie esigenze.    

La poltrona presidenziale ergonomica per l’ufficio del capo

poltrona presidenziale ergonomica

La poltrona presidenziale ergonomica è la seduta scelta per arredare l’ufficio del capo, e dei suoi manager, si tratta di una sedia dalle caratteristiche ben precise in primis lo schienale alto e imponente per porre l’accento sul ruolo ricoperto. La presidenziale deve avere una seduta confortevole ed ergonomica perché si tratta comunque di una sedia da lavoro, ed ha un design ricercato, più curato sia nello stile che si adatta perfettamente agli altri arredi della stanza sia nei materiali utilizzati per realizzarla partendo dal rivestimento, solitamente in tessuto pregiato come la pelle, senza trascurare optional come i sistemi di regolazione sicuramente all’avanguardia.

Le varie tipologie di presidenziali ergonomiche

La poltrona presidenziale ergonomica come abbiamo già accennato si differenzia dalle sedie operative o conferenza in primis per il suo aspetto imponente, la caratteristica che più delle altre la contraddistingue è lo schienale alto. La direzionale “Caress” è una poltrona presidenziale progettata e realizzata da Gierre Sedute, proposta in diversi colori dal più classico nero, al rosso e bianco, tipici di uno stile più moderno. Il sedile è in multistrato di faggio sagomato anatomicamente, imbottito in poliuretano espanso e lo schienale è disponibile con e senza poggiatesta, con la struttura sagomata in plastica rigida rinforzata ed imbottito in poliuretano espanso indeformabile. Con il suo design la poltrona Caress è perfetta in un ufficio dirigenziale ed anche all’interno di una sala riunioni che ospita tutti i manager dell’azienda durante gli incontri per prendere decisioni importanti.

Dirigenziale ergonomica o no?

La poltrona presidenziale ergonomica deve esserlo perché stiamo parlando di una seduta da lavoro che deve rispettare tutti i requisiti disposti dalle normative europee in materia di sicurezza sul lavoro. L’UNI EN 1335 riguarda proprio tutti i principi di ergonomicità da utilizzare nella produzione di una seduta da lavoro, lo sa bene la Gierre Sedute, l’azienda che si occupa di progettare e realizzare sedute da lavoro da tantissimi anni come l’operativa, la direzionale, la conferenza e l’attesa, offrendo tantissime proposte e una vasta scelta con i suoi trenta programmi differenti di seduta.

La poltrona operativa utilizzata per il visitatore

Poltrona operativa visitatore

La poltrona visitatore operativa è utilizzata per completare l’arredo di un ufficio che accoglie dei visitatori, come ad esempio uno studio di un avvocato prevede davanti alla scrivania almeno due sedute dove i clienti si possono accomodare per chieder un consulto al professionista. Le sedie da utilizzare possono essere con ruote quindi vere e proprie operative e nella maggior parte dei casi  seguono il design della direzionale utilizzata dal responsabile. La poltrona operativa visitatore è molto professionale e rende confortevole la seduta per il cliente che si sentirà a suo agio su di una sedia ergonomica, anche se deve trattenersi poco tempo.

Una buona poltrona operativa per arredare l’ufficio

Una buona poltrona operativa visitatore, in grado di assolvere in modo egregio ai due compiti, è sicuramente la “Ronnie” di Gierre Sedute pensata con il telaio a slitta verniciata nera, con e senza braccioli, con sedile in multistrato di faggio sagomato anatomicamente, imbottito in poliuretano espanso indeformabile e schienale con interno in plastica rigida rinforzata, imbottito in poliuretano espanso indeformabile,  coordinabile con la sedia operativa su base a cinque razze con ruote ergonomica. Il design coordinato dona all’ambiente uno stile elegante e professionale, anche il cliente si sentirà valorizzato perché avrà a disposizione una seduta ergonomica e confortevole, inoltre siederà su di una sedia molto simile a quella del professionista in questo modo anche l’impatto psicologico ne gioverà, infatti, si sentirà subito sullo stesso piano del suo interlocutore.

Le varie tipologie di sedute per visitatore

La poltrona operativa visitatore è utilizzata nella maggior parte dei casi come arredo dietro la scrivania dedicata ai clienti che sono accolti in forma riservata dal professionista per discutere delle loro questioni. È difficile trovare questa tipologia di seduta per accogliere i visitatori in una sala d’attesa perché sarebbero non idonee poiché occupano più spazio a discapito poi dei posti a sedere che sarebbero pochi, per questi ambienti è più consono utilizzare sedie a base fissa anche agganciabili tra loro per mantenere un ordine nella stanza, oppure vi è anche la tipologia di seduta panca d’attesa per utilizzare nel miglior modo possibile lo spazio a disposizione. 

Sedie da ufficio prezzi, quali sono?

sedie da ufficio prezzi

Per le sedie da ufficio i prezzi non sono tutti uguali, variano in base alle caratteristiche con cui sono realizzate, esiste, infatti, una miriade di modelli che si differenziano tra loro per comodità e requisiti diversi. La sedia da ufficio, per fare alcuni esempi, può essere statica o regolabile, con i piedini o dotata di ruote, con i braccioli o senza, rivestite di tessuto o in pelle, dotate di supporto lombare o no, insomma tante sono le tipologie presenti sul mercato, tra cui scegliere la più adatta alle proprie esigenze. In relazione ad una sedia più o meno fornita di accessori, abbiamo un prezzo corrispondente ed anche in base alla qualità dei materiali utilizzati si possono avere delle nette differenze di prezzo davanti a due modelli che appaiono simili.

Le sedie da ufficio prezzi e differenze

Le sedie da ufficio i cui prezzi sono molto differenti tra loro, le possiamo analizzare in maniera analitica per capire quali materiali sono stati utilizzati e quali e quanti optional di ergonomicità offrono, necessariamente se la qualità sale, il prezzo seguirà. Il range di costi parte da un budget di € 80 modello basic che offre ben poche soluzioni sino ad arrivare anche intorno alle € 500 per un modello full optional. Scegliere una buona sedia ergonomica da lavoro è molto importante perché si parla della salute della persona, una seduta scomoda porta a seri problemi in primis per la schiena ma anche di cervicale e problemi cardiovascolari.

I prezzi delle sedie da ufficio sono alti?

Analizzando per le sedie da ufficio prezzi medio alti possiamo affermare che sono comunque ben spesi, un datore di lavoro deve per legge dotare i suoi dipendenti di tutti gli strumenti per avere una certa sicurezza sul lavoro, tra questi c’è anche la sedia ergonomica da ufficio. Prendere delle operative con caratteristiche di ergonomicità ad alto livello, serve anche ad aumentare la produttività del lavoratore stesso che trovandosi in una posizione comoda ha meno sollecitazioni per distrarsi e renderà più fruttuosa la sua giornata. 

La poltrona con schienale in rete per una seduta fresca e confortevole 

Dotarsi di una poltrona con schienale in rete significa scegliere una seduta confortevole al pari di una di una sedia imbottita, la rete, infatti, non obbliga la schiena a una posizione statica ma cede e si adegua ai naturali movimenti della spina dorsale consentendo uno scarico continuo di tensione. La rete inoltre già a un primo impatto visivo rende l’idea di un materiale altamente traspirante, la schiena sarà sostenuta ma avrà a disposizione un riciclo d’aria continuo, donando effetti benefici anche sulla concentrazione rispetto al lavoro che si svolge, evitando l’effetto appiccicaticcio di sudore che non è contemplato. 

La direzionale con lo schienale in rete

La poltrona con schienale in rete ben si adatta all’interno di un ufficio arredato con uno stile moderno, come “Lynx” la direzionale elegante e raffinata dotata di una struttura portante dello schienale realizzata in plastica rinforzata rivestita di rete portante traspirante, con supporto lombare regolabile in altezza. Il sedile della poltrona è in poliuretano espanso schiumato a freddo rivestito di pelle, e dotata di regolazioni a meccanismo sincronizzato ed elevazione della seduta a gas, con i braccioli integrati alla struttura dello schienale e la base a cinque razze in nylon nero, con ruote piroettanti a doppio battistrada in nylon nero. Nel suo insieme dimostra un carattere deciso e all’avanguardia, aggiunta ad altri arredi con lo stesso tema, lancerà un messaggio d’innovazione e dinamicità.

La poltrona con schienale in rete per uno stile moderno

Come abbiamo più volte detto le poltrone direzionali sono le sedute che vanno ad arredare l’ufficio del capo e quindi nella scelta si opta, per una sedia comoda, grande importanza si dà anche al design. Maggiormente la scelta cade sulle direzionali tutte rivestite di pelle dallo schienale alto e imbottito, per un ufficio classico e austero, c’è chi invece preferisce una poltrona con schienale in rete, molto più easy, scelta sicuramente da giovani imprenditori che vogliono lanciare il messaggio attraverso lo stile moderno e dinamico di un’azienda protesa al futuro e all’innovazione.

1 2 14