Hai per caso acquistato una sedia da ufficio ma non sai come utilizzarla al meglio? Non preoccuparti, perché oggi ti spiegheremo come regolare una sedia da ufficio, in modo che tu possa svolgere le tue ore di lavoro in completo armonia e totale relax.

Devi sapere che una sedia da ufficio ha diverse regolazioni, che le consentono di essere regolata in base alle esigenze di ogni persona, ovvero:

  1. Piastra a gas.
  2. Contatto permanente
  3. Meccanismo syncron
  4. Oscillante

Analizziamoli insieme:

La piastra a gas

tutti i modelli di sedie da ufficio dispongono di una piastra a gas che, azionata da una leva, permette di regolare la propria altezza.

Per farlo, basta semplicemente abbassare il braccio destro e con la mano premere la leva posta sotto il sedile.

Tirandola verso l’alto e sollevando il proprio peso, la sedia da ufficio si solleverà, mentre rimanendo seduti la sedia andrà verso il basso.

Durante la regolazione dell’altezza, ricorda che i tuoi piedi devono poggiare per terra, in modo che le ginocchia formano un angolo retto.

Inoltre, la leva di destra può essere usata anche per far oscillare la sedia, mentre in altri modelli questa funzione viene eseguita da una seconda leva.

Il contatto permanente

Il contatto permanente serve per regolare lo schienale nelle sedie operative, con sistema up-down. È dotato di un pomolo o di una leva laterale che permette di bloccare lo schienale in più posizioni;  è costituito da una lama in acciaio sagomata con copertura in polipropilene.

Il meccanismo syncron

Nonostante non sia molto conosciuta, questo particolare meccanismo svolge una funzione essenziale per la salute della tua schiena.

E’ disponibile in diverse versioni: meccanismo di regolazione inclinazione e altezza schienale millimetrico con sistema up-down; meccanismo sincronizzato con antishock bloccabile in 5 posizioni, con sistema automatico di regolazione della tensione in base alla massa corporea; meccanismo synchron a gas con due leve bloccabili in 5 posizioni con antiritorno dello schienale, up-down e regolazione di tensione.

Quest’ultima regolazione  permette alla sedia da ufficio di adattarsi al tuo peso e di seguire i tuoi movimenti del corpo in modo fluido (viene posta al centro del meccanismo).

Quindi, una volta sbloccato il meccanismo, la sedia da ufficio diventerà oscillante, consentendoti di inclinare la tua schiena in base alla forza che applicherai.

Tuttavia, ricorda che l’oscillazione non deve essere troppo libera perché potresti sbilanciarti troppo all’indietro, ma neanche troppo rigida perché in quel caso non potresti più godere dei benefici per la tua schiena.

Per poter regolare l’oscillazione, basterà girare la manopola per rendere il movimento più duro o frenato, mentre per renderlo più morbido dovrai solo svitare la manopola.

L’oscillazione

E’ un meccanismo utilizzato nelle poltrone direzionali con monoscocca e ha due versioni: una di oscillazione bloccabile con leva solo nella posizione di lavoro con regolazione di tensione, l’altra di oscillazione con fulcro avanzato bloccabile in due posizioni di lavoro ed intermedia, con regolazione di tensione.

Per maggiori informazioni contattaci all’indirizzo email: info@gierresedute.it o al numero: 0429 690491.