Esistono tantissimi tessuti per rivestire le sedie possiamo scegliere tra una miriade di materiali e colori per poterla personalizzare. Le stoffe utilizzabili per il rivestimento di una sedia variano in base alla tipologia di sedia di cui abbiamo bisogno, e può essere la pelle, se vogliamo un rivestimento importante, l’eco pelle, per avere un risultato simile alla pelle a un costo più contenuto, il cotone, per rivestire una sedia giocando con le fantasie e i colori e ancora il poliestere. Se si scelgono i tessuti idrorepellenti, la nostra sedia avrà una vita più lunga giacché sarà protetta dai liquidi che accidentalmente potrebbero versarsi su di essa.

Il tessuto corretto da utilizzare per una sedia da ufficio

I tessuti per rivestire le sedie da lavoro sono importanti quanto la struttura ergonomica della seduta, e variano in base alla tipologia della sedia. Per le poltrone direzionali che sono collocate all’interno degli uffici dirigenziali, è maggiormente utilizzata la pelle, in virtù della funzione di rappresentanza che svolgono, per le sedie operative si predilige lo schienale in rete altamente traspirante e il rivestimento della seduta in cotone resistente e facilmente lavabile due punti fondamentali che concorrono a rendere la sedia idonea all’uso quotidiano.

I tessuti per rivestire sedie da ufficio devono avere determinati requisiti

I tessuti per rivestire le sedie da lavoro che utilizza Gierre Sedute rispettano tutte le norme previste dall’UNI EN 12947, relativa alla determinazione della resistenza all’abrasione dei tessuti con il metodo Martindale. Un buon tessuto per rivestire le sedie da lavoro dev’essere molto resistente, antimacchia e traspirante per consentire una seduta comoda e igienica. I colori dei tessuti per rivestimenti sedie da lavoro sono diversi, Gierre Sedute ne propone una vasta gamma per personalizzare la propria poltrona partendo dal classico blu, per spaziare dal rosso al giallo secondo le proprie preferenze.