Arredare un ufficio di presidenza dovrebbe essere una operazione ben progettata e l’acquisto di ogni singolo elemento dovrebbe essere il frutto di una oculata visione d’insieme: del resto si sta parlando della sala più importante dell’intera azienda, piccola o grande che essa sia. Pertanto, già l’arredamento dovrebbe sottolineare eleganza, efficienza, cura dei particolari, oltre ad esprimere al meglio i valori su cui si basa l’attività imprenditoriale, con un linguaggio comunicativo silente che si arricchisce di elementi architettonici, giochi di luce, ma anche forme, toni di colore, materiali di ogni elemento della mobilia. Al centro di tale connubio tra prestigio e ricercatezza, fa da regina la poltrona presidenziale.

Poltrona presidenziale: alcune peculiarità comuni ai vari modelli

Ogni ambiente ha necessità di una propria seduta, scelta non solo in base alla comodità, ma anche valutando il carattere che le viene conferito da un particolare design. Ed è innegabile come sia proprio la sedia a dare la giusta chiave di lettura all’arredamento di una sala. Qualunque modello di poltrona presidenziale, allora, ha delle peculiarità che la rendono adatta ad essere allocata in ufficio: la scelta di una proposta rispetto ad un’altra sarà valutata dal cliente in base al gusto estetico, alla comodità, all’arredamento che essa dovrà valorizzare. Ma quali sono le caratteristiche di una poltrona presidenziale? Sicuramente vi sono le dimensioni più grandi, lo schienale alto, i braccioli, le imbottiture; ma una sedia simile dovrà prevedere anche dei meccanismi di personalizzazione capaci di offrire un adeguato relax all’imprenditore.

Materiali impiegati in una poltrona presidenziale

Segno di eleganza e di raffinatezza, oggi come ieri, il legno massello è il materiale più utilizzato che tuttavia può trovare gradevoli declinazioni se integrato in vari contesti, ad esempio con l’acciaio. Le imbottiture, caratteristiche di una poltrona presidenziale, conferiscono importanza alla seduta ed accolgono meglio le forme del corpo: i rivestimenti, spesse volte in pelle, optano verso tonalità cromatiche sul nero.