Quando si parla di ergonomia di seduta da lavoro, si analizzano varie caratteristiche che la poltrona deve prevedere come i sistemi di regolazione, la base a quattro razze e i tessuti utilizzati come rivestimento. La sedia con schienale in rete centra il massimo confort, perché segue senza costringere le linee della schiena e anche perché ha un livello di traspirabilità maggiore rispetto a una seduta con schienale imbottito. La sedia con schienale in rete, è un’ottima soluzione per gli operatori che siedono per tante ore consecutive dietro la scrivana nello svolgimento delle loro mansioni, come i video terminalisti.

Lo schienale in rete della sedia da ufficio

Un’azienda produttrice di sedie da lavoro come Gierre Sedute, propone i suoi modelli di operativa e direzionale anche con lo schienale in rete, per consentire la massima possibilità di scelta della seduta da parte dell’utilizzatore finale. Un modello di seduta con lo schienale in rete rende l’aspetto dell’ufficio moderno ed è ideale per gli ambienti dinamici, dove gli operatori pur stando seduti al computer, si muovono in continuo per confrontarsi con i colleghi, senza la necessità di alzarsi dalla sedia. La rete dello schienale inoltre, consente i naturali movimenti della schiena senza mai costringerla in una posizione statica

Come si sceglie la propria poltrona ergonomica?

La scelta di un’ergonomica rispetto a un’altra va ampiamente ponderata secondo tanti fattori soggettivi che ne influenzano inevitabilmente la scelta. Se deve essere utilizzata per diverse ore, seduti al lavoro, dotarsi di una sedia con schienale in rete è la soluzione ottimale, per consentire un naturale riciclo d’aria; se invece l’ambiente è climatizzato per la stagione estiva, si può preferire una sedia dallo schienale imbottito, che utilizzi comunque materiali traspiranti idonei a sedute da lavoro. Anche i sistemi di regolazione sono fondamentali nella scelta di una buona ergonomica, oltre a far tenere il busto eretto, la seduta deve adattarsi all’altezza della persona che utilizza la sedia, il ginocchio, infatti, deve formare un angolo di 90°, come anche i gomiti regolando i braccioli.