È in aumento il numero di coloro che palesano la crescente volontà di usufruire di spazi esterni, sia per venire incontro alla ritrovata sensibilità green da parte dei clienti, ma anche per sfruttare la straordinaria atmosfera che la natura è in grado di creare: punti di ristorazione, sale conferenze e circoli culturali si trovano così nella necessità di arredare l’outdoor, possibilmente mantenendo lo stesso stile che caratterizza gli interni. Curare, d’altro canto, tali ambienti non significa solo collocarvi qualche seduta generica o qualche tavolo, ma predisporre degli elementi che, insieme alla funzionalità, siano in grado di trasmettere anche eleganza e attenzione ai particolari.

Le sedie in acciaio: una soluzione di stile e praticità

Ideali per essere collocate all’esterno senza per questo risentire dell’effetto degli agenti atmosferici, le sedie in acciaio costituiscono la soluzione più efficiente e versatile per coniugare semplicità, resistenza e stile. È in tali contesti, infatti, che questa particolare lega metallica mostra le proprie caratteristiche offrendo dei modelli che risultano luminosi ed eleganti, ma che al contempo sono facili da trasportare e da pulire, con forme essenziali o piccoli orpelli appena accennati. La robustezza dell’acciaio, infine, rende le sedie indeformabili, offrendo al contempo la possibilità di impilarle per rimuoverle facilmente dallo spazio esterno e stoccarle con un minimo ingombro.

Le nuove frontiere delle sedie in acciaio

Alla eleganza, data prevalentemente dall’aspetto lucido delle cromature, alla robustezza e alla praticità delle sedie in acciaio, si deve aggiungere anche la considerazione che il materiale è facilmente lavorabile e permette ai designer di creare degli esemplari davvero molto particolari, che ben possono sposarsi con qualunque esigenza e contesto. La fantasia delle aziende produttrici, come Gierre Sedute, azienda italiana leader nel settore, non si ferma al solo acciaio: combinato con altri materiali, infatti, esso palesa tutte le sue peculiarità e campeggia in sedie che, pur nella laboriosità delle forme, mostrano una sostanziale semplicità. Un orizzonte, pertanto, da esplorare e valorizzare.