Un buon biglietto da visita

La priorità di chi abbia l’incarico di arredare una sala d’attesa è quella di riuscire a realizzare un ambiente elegante, che sia il meno asettico e banale possibile; al contrario, un locale destinato a far attendere alla clientela il proprio turno dovrebbe trasmettere accoglienza, offrendo a ciascuno la possibilità di ingannare il tempo in modo piacevole. Offrire ai presenti alcune piccole comodità o distrazioni come giornali o riviste, allora, non potrà che risultare molto gradito. Al fine di non creare confusione, che potrebbe trasmettere un’immagine aziendale abbastanza negativa, è consigliabile predisporre alcuni tavolini di attesa.

I tavolini arredano la sala d’attesa

Utilissimi come basi sulle quali appoggiare riviste, vasi di fiori, punti luce e complementi d’arredo, i tavolini d’attesa trovano impiego per fornire un piano d’appoggio alla clientela, magari per permettere di compilare della modulistica, ma anche per separare una fila di sedie, che potrebbe appesantire l’ambiente da un punto di vista meramente estetico, incutendo un senso di disagio nei presenti. Di varie forme e dimensioni, l’utilizzo dei tavolini si rivela una scelta vincente per creare visivamente dei piccoli spazi di conversazione anche in luoghi dove la buona educazione imporrebbe di parlare a bassa voce, come ad esempio l’anticamera di uno studio medico. Una apparente contraddizione che, in realtà, contribuisce a ristornare al paziente un senso di accoglienza, di un ambiente calibrato su di sé.

Alcune proposte

Il mercato propone oggi tavolini di attesa per ogni ambiente: alti per essere impiegati come basi d’appoggio, bassi per sistemare ordinatamente riviste e giornali, fissi o dotati di rotelle. Parimenti, le forme variano come i colori ed i materiali impiegati: dal vetro al metallo, dal plexiglass a materiali plastici, a base piana, a slitta o a quattro gambe, i modelli disponibili sono studiati per incontrare gusti ed esigenze di ogni contesto d’impiego, dall’arredamento classico ad uno più moderno.